Sliding in Love di Emma Scacco

Vivi
Tra polvere, bestiame, sudore e lavoro.
Tra la menzogna, nella menzogna, nascondendo tutto quello che sei.
Tra ricchezze che brillano, ma non riempiono.

Senti
Il respiro dell’animale
Il battito dell’anima
La voce del cuore

Scivola
Nella vita
Nella verità
Nell’amore

Scopri
La tua strada.
Quello che sei e in cosa credere.
Che il tuo cuore batte di passione.

Lotta per quello in cui credi a qualunque costo.

Jonathan non sembra neanche figlio del suo tempo, forgiato dalla dura vita degli allevatori di bestiame del Texas. È un ragazzo con poche pretese e un chiaro futuro davanti ai suoi occhi, che verrà messo sotto sopra dal suo destino.

Greta è stata portata via dal suo ranch da piccola, quando i genitori hanno divorziato. Trasferitasi a Londra con la madre, passa l’estate nella tenuta del padre, in Texas, un posto che ama e odia, ma soprattutto al quale non sente di appartenere.

Tiffany è bella, intelligente e manipolatrice, incapace di qualsiasi sentimento.

Finché tutto cambia.
Una missione dall’esito incerto coinvolgerà i tre protagonisti sotto il limpido e afoso cielo texano: il recupero di un cavallo ombroso, la scoperta della proprie origini, la nascita di un amore impossibile, la possibilità di rimarginare vecchi rancori mai seppelliti nel tempo.
Un viaggio nel proprio cuore alla ricerca di sé stessi, lottando contro un destino tutt’altro che clemente.

La storia fa parte di una trilogia, di cui è il primo libro.

RECENSIONE

Ho sempre pensato al Texas come un luogo selvaggio, patria di banditi e feroci indiani, terra di avventurosi pionieri … atmosfere alla Jhon Wayne, così affascinanti e ricche di avventura. Il Texas è il luogo ideale per respirare la libertà delle praterie sconfinate da percorrere al galoppo di cavalli, come veri cow-boy o cow-girl. Questo romanzo mi ha fatto respirare l’aria libera dei ranch, dove si lavora duramente a stretto contatto con la natura sconfinata e incontaminata, praterie immense, che profumano di libertà. In questo scenario favoloso si snoda la storia di vari personaggi, ognuno con un carattere ben delineato e abilmente descritto dall’autrice.

Jonathan, nipote del simpaticissimo cowboy Luke, viene completamente rapito dalla bellezza disarmante di Greta e in particolar modo dal suo atteggiamento così misterioso, enigmatico, elegante e distaccato, molto diverso dalle ragazze che conosce solitamente. Nelle sue movenze, c’è un qualcosa che lo attrae come un magnete e non riesce più a togliersela dalla testa.

“Ha davvero qualcosa di unico. La osservo cercando il particolare che la rende tanto interessante, ne noto la tenuta: i pantaloni lunghi che fasciano le gambe toniche, così come gli alti stivali neri, la bardatura del suo cavallo, i suoi gesti eleganti e ponderati, molto diversi dalle donne di queste parti e la sua dizione perfetta.”

Greta, così ligia alle apparenze, sembra indossare una maschera per celare i suoi veri sentimenti, tenendo a debita distanza chi le sta intorno, vestendosi dei suoi migliori sorrisi di facciata. E’ ormai una vera londinese, ma il suo cuore appartiene al suo ranch dove riesce a dare sfogo alla libertà, cavalcando il suo dolce cavallo pezzato. Greta è una vera amazzone, dotata di grande eleganza. Anche lei osserva attentamente Jonathan anche se apparentemente le è indifferente.

“Sorrido educata e mi ritrovo di nuovo schermata dalla mia formalità, smetto di sentirmi in trappola e riacquisto la mia calma.”

Poi c’è Tiffany, una ragazza un po’ snob, abituata ad ottenere tutto ciò che desidera e brama, solo per una sfrenata voglia di essere l’unica indiscussa vincitrice, cullandosi del lusso sfrenato che possiede la sua famiglia. Appariscente e calcolatrice, sembra pronta a tutto, anche a scendere a compromessi, pur di conquistare e sedurre Jhonathan.

“L’obbiettivo è uno solo, il piano deve essere preciso in ogni minimo dettaglio: conquistare il bel cowboy e farlo cedere inconsapevolmente, con i miei modi, di farlo scivolare in una relazione più stabile. Scivolare proprio come fanno i cavalli, in quell’assurda disciplina chiamata reining, che tanto lo appassiona”

Oltre a questi personaggi, ne troviamo altri, durante la lettura, ognuno con una psicologia ben delineata con in comune la passione per i cavalli, amici per la vita, compagni di mille avventure.

In questo romanzo si affrontano quindi tante tematiche importanti come l’amore, la famiglia e l’amicizia.

Sono più di 500 pagine, che non spaventano assolutamente, perché la storia scorre come un fiume in piena, travolgendo il lettore al suo interno. La descrizione accurata e lo stile semplice, fluido e pieno di dialoghi fa rivivere in prima persona gli eventi. Libro consigliatissimo agli amanti della vita semplice dedita al duro lavoro e agli amanti degli animali, in particolare dei cavalli. Ho adorato tutta la storia e ringrazio l’autrice Emma Scacco e l’organizzatrice Flavia per avermi invitato a partecipare a questo splendido Blogtour. Presto altri approfondimenti e la recensione del secondo libro della trilogia e intanto vi invito a seguire tutti i partecipanti del blog tour.🤠

2 pensieri riguardo “Sliding in Love di Emma Scacco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...